Tende automatiche e semiautomatiche


COME FUNZIONA LA TENDA AUTOMATICA?

Quando la centralina rileva la temperatura dell’acqua calda preimpostata di default a 85°C (regolabile), questa aziona il motore della tenda che si srotola e va a coprire l’intera superficie del/i collettore/i (CHIUDE).

Quando la temperatura nel bollitore scende di 20°C, la centralina riavvolge il telo di copertura scoprendo il/i collettore/i (APRE).


La morsettiera della centralina è dotata anche di contatti per il comando da remoto, con i quali è possibile far funzionare la tenda in automatico in funzione della temperatura rilevata o in manuale con possibilità di apertura e chiusura anche parziale.

 

 

Preventivo tenda copertura pannello solare automatica o manuale

 

COME FUNZIONA LA SEMIAUTOMATICA?

 

 

La tenda è sempre motorizzata.
La centralina consente di comandare da remoto a mezzo filo (versione base) o a mezzo telecomando, l'apertura e la chiusura della tenda, nche parziale,
secondo necessità.

 

 

AD OGNI IMPIANTO IL SUO SISTEMA DI COPERTURA

Per ogni sistema di copertura viene fornito un kit di montaggio completo anche della bulloneria inox.

 

 

Modello IDRO

Le staffe vanno fissate al collettore/i nell'apposita scalanatura, utilizzando i dadi a martello in dotazione.

Tale sistema è applicabile facilmente anche  più collettori già installati in serie.

 

                   

           

SCALANATURA

NEL FIANCO DEL COLLETTORE

 

 

 

 

Modello FLAT

E' applicabile su collettori con fianco liscio, anche con eventuale sporgenza della guarnizione del vetro (D).

Le staffe vengono fissate sul fianco del collettore con rivetti filettati, forando il collettore.                            

Questo tipo di fissaggio non comporta assolutamente problemi di impermeabilità al collettore, e rappresenta una soluzione semplice ed affidabile!

                       

                    PROFILO DEL FIANCO DEL COLLETTORE

 

 

Modello UNIV-SL    (a supporto di lato)

Il sistema è applicabile a uno o due collettori affiancati, in particolare nel caso di collettori sottovuoto o a vasca. Le staffe vengono ancorate su due profili (non in dotazione nel kit) che dovranno essere fissati lateralmente ai collettori.

 

SCHEMA INTERASSE MOD UNIV SL_1

 

Modello UNIV-VL    (con vitone di lato)

Il sistema viene utilizzato in caso di 1 o 2 collettori affiancati, quando non è possibile ancorare i due profili laterali.

In questo caso le staffe vengono fissate con sei vitoni in acciaio inox forando la sommità del coppo ancorandosi sulla sottostante soletta di cemento.

In questo caso, in fase di richiesta di offerta, è necessario fornire la distanza tra il colmo dei due coppi utili al montaggio.

 

 FISSAGGIO CON VITONI DI LATO- SCHEMA_2

 

Modello UNIV-ST    (a supporto di testa)

Questo sistema viene utilizzato in caso di più collettori affiancati in un’unica schiera; le staffe vengono ancorate su due profili (non in dotazione nel kit) fissati sul tetto nella parte alta e bassa dei collettori.

 

Modello UNIV-VT    (con vitoni di testa)

Questo sistema di fisaggio viene utilizzato in alternativa al fissaggio a supporto di testa in caso di condizioni operative più favorevoli. In questo caso le staffe vengono vissate a mezzo kit vitoni silla sommità dei coppi nella parte alta e bassa dei collettori.

 

 VITONE DI TESTA- SCHEMA

 

 


Messaggio inviato, Ti risponderemo prima possibile!